INSEGNAMENTI – Lauree magistrali

Università degli Studi di Bologna “Alma Mater”

  • Corso di laurea in Arti visive (LM-89)/Corso di laurea in Filologia, letteratura e tradizione classica (LM-15)/Corso di laurea in Italianistica, culture letterarie europee (LM-14)/ Corso di laurea in Scienze storiche e orientalistiche (LM-84)

Insegnamento di Digital Humanities e patrimonio culturale, 30 ore, 6 CFU (Francesca Tomasi)

Il corso intende avviare allo studio delle digital humanities. Analizzando le principali teorie, metodologie e tecniche di dominio, lo studente impara a progettare risorse umanistiche digitali. Lo studio, in particolare, degli standard archivistici, bibliografici e museali, permette allo studente di apprendere, alla fine del corso, come produrre, conservare e disseminare collezioni culturali digitali in sistemi integrati.

  • Corso di laurea in Digital Humanities and digital knowledge (L-43)

Insegnamento di Knowledge organization and digital methods in the cultural heritage domain, 30 ore, 6 CFU (Francesca Tomasi)

The course aims to introduce the issue of organizing knowledge in archives, libraries and museums. In particular at the end of the course the students will be able to: use the standards of the domain for data description; manage the practices oriented to the enrichment of data through semantic strategies (ontologies and controlled vocabularies); create complex metadata for digital objects in the cultural heritage domain.

Insegnamento di Laboratory, 30 ore, 6 CFU (Francesca Tomasi)

The laboratory is designed to train students on some practical aspects. The activity is designed to allow students to apply specialized techniques in the management of disciplinary contents. The laboratories will deal with the themes related to one or more the areas of learning: computer science; literary, linguistic, historical/cultural and related to the arts in the digital context; transversal: economics, law and communication.

Insegnamento di Web writing and digital storytelling, 30 ore, 6 CFU (Francesca Tomasi)

At the end of the course the student will learn how to write for the Web, understanding the principles related to target audience, clear phrasing and keeping short. These principles will dialogue with the relationships between text and other media. In this context the use of digital media for telling stories will be analyzed. The students will be able to use different techniques for exploiting digital narrative methods.

 

Università degli Studi dei Bologna – Campus di Ravenna

  • Corso di laurea in Scienze del libro e del documento (LM-5)

Insegnamento di Archivistica digitale, 60 ore, 12 CFU (Stefano Allegrezza)

Il corso fornisce le conoscenze sui seguenti argomenti: Distinzione tra analogico e digitale. I concetti di archivio analogico, digitale ed ibrido; Le tipologie documentarie negli archivi digitali: la rappresentazione digitale dei documenti testuali, delle immagini; delle registrazioni audio e delle registrazioni video; I supporti di memorizzazione per gli archivi digitali; La digitalizzazione delle risorse documentarie e la loro fruizione e valorizzazione; La gestione informatica dei documenti e la formazione degli archivi digitali. Gli strumenti per la gestione dei documenti informatici; Il documento informatico; I sistemi crittografici e le firme elettroniche; I sistemi di trasmissione dei documenti informatici: posta elettronica tradizionale; posta elettronica certificata; I sistemi di identificazione informatica: CIE, CNS, SPID.

Insegnamento di Archivistica speciale moderna e contemporanea, 30 ore, 6 CFU (Giulia Crippa)

Il corso fornisce le conoscenze sui seguenti argomenti: Definizione e classificazione degli archivi speciali; Esemplificazione e studio di archivi speciali, fornendo per ognuno la denominazione del soggetto produttore e la sua storia istituzionale; Storia dei soggetti produttori degli archivi come storia istituzionale aziendale, familiare o personale; Relazioni sociali che, dando luogo agli archivi, ne condizionano l’ordinamento, la conservazione, l’uso; Studio dei riferimenti normativi; Analisi delle funzioni esercitate e delle tipologie documentarie adottate; Modelli di organizzazione archivistica; Metodologie di riordino e descrizione archivistica.

Insegnamento di Gestione e organizzazione dell’archivio, 30 ore, 6 CFU (Stefano Allegrezza)

Il corso fornisce le conoscenze sui seguenti argomenti: Il concetto di archivio e il vincolo archivistico; Le tre età dell’archivio nella dottrina archivistica italiana e confronto con la dottrina archivistica negli altri paesi; Le caratteristiche delle tre età. Operazioni e strumenti archivistici; I sistemi di gestione documentale. Gli standard UNI ISO 15489-1 e UNI ISO 15489-2; La descrizione archivistica; gli standard internazionali di descrizione archivistica: ISAD(G); ISAAR(CPF); ISDIAH, ISDF, RiC; i principali software per la descrizione archivistica; strumenti informatici per la descrizione archivistica; I sistemi informativi archivistici e le risorse archivistiche in rete; Cenni sulla formazione, gestione e conservazione degli archivi digitali e sulla gestione informatica dei documenti e dei flussi documentali; Cenni sul problema della conservazione digitale.

Insegnamento di Esegesi della documentazione, 30 ore, 6 CFU (Elena Gonnelli)

Il Corso comprende l’analisi sia dei criteri e delle metodologie di ordinamento e riordinamento sia le applicazioni tecniche degli elementi descrittivi e illustrativi ai fini di una corretta fruizione della documentazione.

 

Università degli Studi di Cagliari

  • Corso di laurea in Archeologia e Storia dell’Arte (LM-2/LM-89)/Corso di laurea in Scienze della produzione multimediale (LM-65)/Corso di laurea in Storia e società (LM-84)

Insegnamento di Archivistica speciale e ambienti digitali, 60 ore, 12 CFU (Cecilia Tasca, Eleonora Todde)

Il corso si propone di analizzare i differenti soggetti produttori/conservatori di archivio, e le problematiche scaturite nella conservazione e fruizione dei complessi documentari anche attraverso le potenzialità offerte dalle nuove tecnologie e dai nuovi mezzi di comunicazione.

Insegnamento di Sistemi informativi archivistici, 30 ore, 6 CFU (Cecilia Tasca)

Il corso si propone di analizzare la valorizzazione dei complessi documentari in ambiente digitale attraverso l’analisi delle strategie di comunicazione delle principali realtà italiane e internazionali e delle potenzialità offerte dalle tecnologie informatiche.

 

Università degli Studi della Calabria

  • Corso di laurea in Gestione e conservazione dei documenti digitali (LM-43)

Insegnamento di Archivi digitali, 63+37,5 ore, 12 CFU (Anna Rovella)

Gestire e conservare i documenti e le informazioni è un’esigenza strategica per le organizzazioni pubbliche e private. Il corso di archivi digitali, attraverso un approccio multidisciplinare, analizza lo stato dell’arte e le prospettive future degli archivi digitali. In particolare il corso si focalizza sulla definizione di modelli archivistici e sulla presentazione e lo studio di standard internazionali per la gestione e la conservazione dei documenti digitali con l’obiettivo di trasferire conoscenze e competenze circa le metodologie e le tecniche connesse con la produzione, la gestione, la conservazione e l’uso dei documenti digitali e degli oggetti informativi.

Insegnamento di Conservazione dei documenti digitali, 42 ore, 6 CFU (Roberto Franco Guarasci)

Il corso mira a far acquisire agli allievi le necessarie competenze teoriche, metodologiche e pratiche per la gestione dell’intero ciclo di conservazione dei documenti digitali sia per ciò che riguarda le funzioni archivistiche che per gli aspetti organizzativi e procedurali. Saranno in particolare trattati i necessari parallelismi con le minierai figure europee anche alla luce delle direttive europee sul digitale nella pubblica amministrazione.

Insegnamento di Fascicolo sanitario elettronico e sanità in rete, 63 ore, 9 CFU (Erika Pasceri)

Il corso mira a far acquisire agli allievi le conoscenze e le competenze metodologiche e procedurali per la gestione del Fascicolo Sanitario Elettronico. Il corso ha l’obiettivo di far acquisire agli studenti il modello archivistico e gli strumenti organizzativi e gestionali relativi ai documenti e alle procedure digitali del fascicolo sanitario elettronico.

Insegnamento di Fonti, metodologie e strumenti della ricerca storica, 63 ore, 9 CFU (Roberto Franco Guarasci, Antonietta Folino)

Il corso trasmette i contenuti teorici e pratici necessari all’applicazione dei principi e dei metodi della critica delle fonti, fondamentali per l’esercizio della professione dello storico. A partire dalla presentazione di casi studio relativi a diversi periodi storici e a fonti documentali di varia natura, gli studenti saranno in grado di individuare caso per caso i diversi elementi che permettono di identificare e utilizzare le fonti nella ricerca storica, di valutare la loro attendibilità e autenticità, distinguendo tra critica esterna ed interna delle fonti stesse. In tal senso, ci si soffermerà sia sulle fonti analogiche che su quelle digitali, illustrando le differenze in termini di valutazione della relativa veridicità e accennando, per quelle digitali, a nozioni di gestione e conservazione per come previsto dalla normativa nazionale. Saranno illustrati inoltre i sistemi e le metodologie di descrizione e recupero delle fonti documentali finalizzati alla ricerca storica.

Insegnamento di Knowlegde and document management, 42 ore, 6 CFU (Anna Rovella)

I big data rappresentano un’importante sfida nel contesto della gestione della conoscenza. Tuttavia, le tecniche di analisi dei dati lasciano ancora aperte importanti questioni sull’affidabilità, la contestualizzazione e la dimensione semantica della conoscenza estratta e classificata. Il ricorso, da parte di tali tecniche, a modelli, metodologie e tecnologie di Knowledge e Document Management permette di migliorare la qualità delle informazioni e le performance dei sistemi  di supporto al processo decisionale. Il corso di Knowledge e Document Management, attraverso un approccio multidisciplinare, mira a traferire, principi, modelli e metodologie di gestione della conoscenza.

Insegnamento di Metodi e tecniche per l’indicizzazione e la classificazione, 42 ore, 6 CFU (Antonietta Folino, Erika Pasceri)

Il corso approfondisce i contenuti e specializza le competenze acquisite dagli studenti durante l’insegnamento di “Tassonomie, thesauri e ontologie”. Nello specifico, oltre al perfezionamento delle conoscenze relative alle tecniche e alle metodologie per l’indicizzazione e la classificazione di documenti e informazioni e alla definizione di vocabolari controllati, ci si focalizzerà sull’applicazione di tali risorse nell’ambito dell’amministrazione digitale e della valorizzazione del patrimonio informativo delle amministrazioni attraverso la pubblicazione in formato aperto e la predisposizione di cataloghi di dati basati su modelli ontologici di metadatazione. Si affronteranno pertanto anche i temi dei linked open data nel contesto del Web semantico e dell’allineamento dei vocabolari controllati, contestualizzati in specifici casi d’uso.

Insegnamento di Sistemi di gestione e conservazione, 42 ore, 6 CFU (Anna Rovella)

Il corso di Sistemi di gestione e conservazione ha l’obiettivo di illustrare e addestrare all’uso delle piattaforme e degli applicativi sw maggiormente utilizzati per la gestione e conservazione dei documenti digitali.

Insegnamento di Tassonomie, thesauri e ontologie, 21+37,5 ore, 6 CFU (Antonietta Folino)

Il corso introduce i sistemi di organizzazione e rappresentazione della conoscenza, le relative funzioni e modalità di applicazione e le fasi in cui si articola il processo di costruzione. In particolare ci si soffermerà sulla necessità di predisporre e impiegare strumenti di classificazione, indicizzazione e recupero dell’informazione in contesti digitali al fine di garantire la corretta e puntuale gestione dei documenti. Durante il corso saranno affrontati argomenti relativi alla costituzione di corpora documentali, all’estrazione terminologica, all’analisi dei contenuti, alla rappresentazione della conoscenza estratta per mezzo di strumenti diversi per grado di strutturazione e formalismo.

 

Università degli Studi di Catania

  • Corso di laurea in Storia dell’arte e beni culturali (LM-89)

Insegnamento di Conservazione dei beni archivistici e librari, 36 ore, 6 CFU (Gaetano Severino Calabrese, co-docenza Simona Inserra)

Il corso esamina nelle linee generali: Gli istituti di conservazione: archivi e biblioteche; Significato e definizione di conservazione e restauro. Storia della conservazione e del restauro dei materiali archivistici e librari; La conservazione in archivio e in biblioteca. I materiali archivistici e librari. I parametri ambientali e le caratteristiche degli ambienti di conservazione. La prevenzione, la manutenzione, il restauro; La figura del conservatore/restauratore; Approfondimento sui primordi della stampa: prototipografi e incunaboli. Dal censimento alla descrizione catalografica.

 

Università degli Studi di Catanzaro “Magna Graecia”

  • Corso di laurea in Giurisprudenza (LMG-1)

Insegnamento di Elementi di archivistica e diplomatica giuridica, 30 ore, 6 CFU (Antonella Bongarzone)

Il corso si propone di fornire elementi di base della scienza archivistica e della diplomatica giuridica.

 

Università degli Studi di Chieti-Pescara “Gabriele D’Annunzio”

  • Corso di laurea in Beni archeologici e storico-artistici (LM-2/LM-89)/Corso di laurea in Scienze filosofiche (LM-78)

Insegnamento di Archivistica pura, 42 ore, 6 CFU (Antonello De Berardinis)

Il corso affronta i seguenti argomenti: Gli archivi e gli altri complessi di beni culturali: biblioteche, musei, raccolte; Archivi: definizione, funzione e legislazione; Storia degli archivi; Il concetto di archivio: il vincolo archivistico e il rapporto fra soggetto produttore e archivio; Le fasi del ciclo di vita dell’archivio; Archivio corrente e archivio di deposito: caratteristiche e strumenti di gestione; La selezione dei documenti per la conservazione e lo scarto; Ordinamento, descrizione e inventariazione; I mezzi di corredo dell’archivio storico: elenchi, inventari e guide; Tecniche di inventariazione; Nozioni di conservazione e fruizione; Didattica delle fonti e metodologia della ricerca d’archivio.

 

Università degli Studi di Firenze

  • Corso di laurea in Scienze archivistiche e biblioteconomiste (LM-5)

Insegnamento di Archivistica privata, 36 ore, 6 CFU (Annantonia Martorano)

Il corso di Archivistica Privata si articola in due moduli: il primo ha ad oggetto gli archivi famigliari e gli archivi d’impresa e il secondo gli archivi di persona con uno sguardo particolare rivolto agli archivi d’artista e d’autore. Il corso persegue l’obiettivo di mostrare una panoramica generale del complesso mondo degli archivi privati e di fornire allo studente gli strumenti che gli permettano di acquisire capacità critiche, metodologiche e scientifiche in riferimento alla organizzazione della documentazione, alla realizzazione dei mezzi di corredo, alla fruizione e alla valorizzazione di queste tipologie archivistiche.

Insegnamento di Archivistica pubblica, 72 ore, 12 CFU (Laura Giambastiani)

Il corso offre una panoramica dell’archivistica pubblica statale e non statale. Il corso intende, inoltre, offrire una solida formazione tecnica e scientifica nell’ambito dell’archivistica pubblica; la conoscenza della storia della archivistica e dei principali mezzi di corredo cartacei e informatici; la conoscenza delle moderne metodologie archivistiche e dei nuovi supporti scrittori; l’acquisizione piena e consapevole dei concetti di base e della terminologia specifica della disciplina.

Laboratorio di Archivistica, 30 ore, 6 CFU (Annantonia Martorano)

 

Università degli Studi di Genova

  • Corso di laurea in Storia dell’arte e valorizzazione del patrimonio artistico (LM-89)
  • Insegnamento di Archivistica generale, 54 ore, 9 CFU (Stefano Gardini)

    Il corso propone una riflessione sugli sugli archivi intesi come traccia materiale di attività amministrativa, come fonte diretta per la conoscenza del passato e come strumento per la tutela dei diritti e per l’organizzazione della società.

  • Corso di laurea in Scienze storiche (LM-84)

Insegnamento di Archivistica speciale, 36 ore, 6 CFU (Enrico Isola)

L’insegnamento di Archivistica speciale, ponendosi come euristica delle fonti documentarie, ha come obiettivo principale quello di illustrare la nascita, lo sviluppo e la gestione degli archivi italiani non statali in riferimento alle diverse tipologie di soggetti produttori, pubblici e privati, con particolare attenzione all’Archivio Storico del Comune di Genova.

 

Università degli Studi di Macerata

  • Corso di laurea in Lingue moderne per la comunicazione e la cooperazione internazionale (LM-38)

Insegnamento di Archiviazione e conservazione digitale, 30 ore, 6 CFU (Stefano Pigliapoco)

L’insegnamento fornisce le conoscenze teoriche e pratiche per conservare a lungo termine contenuti e archivi digitali.

Insegnamento di Gestione informatica dei documenti e dei processi, 30 ore, 6 CFU (Stefano Pigliapoco)

Gli studenti acquisiranno le conoscenze necessarie per eseguire il re-engineering dei processi, promuovere l’innovazione e la diffusione dell’ICT nelle organizzazioni pubbliche e private, realizzare sistemi di gestione informatica dei documenti (ERMS).

  • Corso di laurea in Management dei beni culturali (LM-89)

Insegnamento di Archivistica informatica, 30 ore, 6 CFU (Federico Valacchi)

Illustrare il rapporto tra archivi e informatica con riferimento all’utilizzazione delle risorse tecnologiche nella gestione e valorizzazione degli archivi e ai meccanismi di produzione, gestione e conservazione degli archivi informatici. Definire i nuovi modelli conservativi dell’archivio informatico in quanto bene culturale. Gli studenti acquisiranno una preparazione che consenta loro di applicare le proprie competenze sia nella costruzione di risorse digitali per la comunicazione dei contenuti informativi degli archivi storici sia nel supporto alla progettazione di
sistemi di gestione documentale capaci di garantire la conservazione di lungo periodo.

Insegnamento di Documentazione bibliografica, archivistica e dei beni culturali, 30 ore, 6 CFU (Pierluigi Feliciati)

Il corso sarà finalizzato a rendere consapevoli e competenti gli studenti rispetto al quadro (italiano, in particolare) dei sistemi di documentazione e gestione dell’informazione bibliografica, archivistica e dei beni culturali, una con specifica attenzione alle applicazioni digitali.

 

Università degli Studi di Milano

  • Corso di laurea in Scienze storiche (LM-84)

Insegnamento di Archivistica informatica, 60 ore, 9 CFU (Marina Messina)

Il corso intende sviluppare gli strumenti conoscitivi e metodologici necessari per affrontare il tema della formazione e conservazione dei nuovi archivi digitali, anche con riferimento alla normativa attuale e agli standard di settore; ha inoltre l’obiettivo di affrontare il tema della valorizzazione degli archivi storici mediante l’impiego delle risorse descrittive informatiche.

Insegnamento di Storia degli archivi e delle biblioteche, 60 ore, 9 CFU (Roberta Cesana)

L’insegnamento si propone di fornire agli studenti le nozioni di base di storia degli archivi e di storia delle biblioteche e di sviluppare conoscenze relative alla ricerca negli archivi editoriali e nelle biblioteche d’autore. Il primo modulo è monografico sugli archivi culturali e più in particolare su quelli di pertinenza editoriale. Il secondo modulo, istituzionale, è volto a ripercorrere la storia delle biblioteche dall’antichità a oggi. Il terzo modulo ha un’impostazione seminariale ed è volto ad approfondire la presenza della biblioteca come tema letterario, nonché altri problemi relativi alla storia contemporanea delle biblioteche e degli archivi attraverso una scelta di temi da affrontare, ove possibile, nel confronto diretto con le fonti. Le lezioni saranno supportate da visite guidate presso la Biblioteca Nazionale Braidense e/o l’Archivio di Stato di Milano e/o il Centro Apice dell’Università degli Studi di Milano e/o la Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori di Milano.

 

Università degli Studi di Napoli “Federico II”

  • Corso di laurea in Scienze storiche (LM-84)

Insegnamento di Archivistica, 60 ore, 12 CFU (Giancarlo Petrella)

Il corso di sviluppa in una parte generale che fornisce i lineamenti essenziali della disciplina e in una parte più specialistica rivolta all’uso delle fonti archivistiche per lo studio della storia delle biblioteche.

 

Università degli Studi di Padova

  • Corso di laurea in Scienze storiche (LM-84)

Insegnamento di Archivistica speciale, 63 ore, 9 CFU (Mario Brogi)

Il corso si propone di fornire la conoscenza dei criteri di ordinamento e inventariazione del materiale archivistico, la conoscenza delle principali tipologie documentarie prodotte e conservate dalle istituzioni pre e post unitarie, la capacità nonché l’abilità di applicare i metodi di ordinamento e inventariazione del materiale archivistico.

  • Corso di laurea in Tecniche, patrimonio, territori dell’industria (LM-84)

Insegnamento di Les archives d’entreprise et les sources du patrimoine industriel, 21 ore, 3 CFU (Carolina Elvira Lussana)

Lo studente deve acquisire le conoscenze concernenti gli archivi d’impresa e maturare l’abilità di realizzare progetti di conservazione, descrizione e valorizzazione del patrimonio archivistico delle imprese, con strumenti tradizionali e digitali. Deve saper utilizzare le fonti archivistiche specifiche per condurre una ricerca sui temi del patrimonio industriale.

 

Università degli Studi di Palermo

  • Corso di laurea in Studi storici, antropologici e geografici (LM-84)

Insegnamento di Archivistica , 30 ore, 6 CFU (Claudio Concetto Torrisi)

Comprensione dei metodi di formazione della produzione documentarie. Le motivazioni normative e giuridiche della formazione e gestione degli archivi. Comprensione ed analisi dei soggetti produttori. Comprensione ed analisi critica delle relazioni fra soggetto produttore e complesso documentario.

 

Università degli Studi di Parma

  • Corso di laurea in Lettere classiche e moderne (LM-14/LM-15)

Insegnamento di Archivistica, 30 ore, 6 CFU (Donatella Corchia)

Breve storia degli archivi italiani, approccio alla storia delle scienze archivistiche: il metodo storico, metodi descrittivi degli archivi (standard internazionali), le fasi di vita di un archivio, l’organizzazione archivistica italiana, l’archivistica e il mondo digitale, esemplificazioni pratiche: gli archivi comunali postunitari, possibilità professionali.

 

Università degli Studi di Pavia

  • Corso di laurea in Storia d’Europa (LM-84)

Insegnamento di Archivistica speciale medievale, 36 ore, 6 CFU (Ezio Barbieri)

Panorama della tipologia della documentazione notarile e cancelleresca del basso-medioevo. Altri tipi di scritture non autenticate presenti negli archivi. Lettura, trascrizione ed edizione critica di differenti tipologie di documenti. Visita in archivi per un esame autoptico delle pergamene.

Insegnamento di Archivistica speciale moderna e contemporanea, 36 ore, 6 CFU (Lucia Roselli)

Il modulo di archivistica speciale moderna e contemporanea illustrerà le origini, lo sviluppo e la gestione dell’archivio quale diretta conseguenza dell’attività del soggetto produttore. Verranno presentati archivi appartenenti a categorie tipologiche generali e particolari con distinzione tra archivi pubblici statali e archivi pubblici non statali, archivi privati personali, di famiglie e archivi di imprese.

  • Corso di laurea in Storia e valorizzazione dei beni culturali (LM-89)

Insegnamento di Metodologia della ricerca d’archivio, 60 ore, 6 CFU (Valeria Leoni)

Il corso intende fornire anzitutto la conoscenza dei fondamentali aspetti teorici e storici della disciplina con lo scopo, in particolare, di definire metodi e strumenti utili ad un approccio consapevole alle fonti d’archivio. Al termine del corso lo studente avrà acquisito gli elementi di base necessari per l’individuazione, l’utilizzo e la descrizione delle fonti archivistiche. Le esercitazioni, svolte nella seconda parte del corso, permetteranno di sperimentare operativamente le competenze acquisite.

 

Università degli Studi di Pisa

  • Corso di laurea in Storia e civiltà (LM-84)

Insegnamento di Archivistica speciale, 36 ore, 6 CFU (Cristina Moro)

Scopo del corso sarà presentare le differenti tipologie di enti produttori, partendo dalla grande distinzione in produttori pubblici e privati, esaminando quali sono le tipologie documentarie che li caratterizzano. Elemento centrale sarà inoltre la situazione degli archivi attuali, le problematiche gestionali e di conservazione, la documentazione digitale e i diversi approcci di ordinamento, analisi e studio.

 

Università degli Studi di Roma “La Sapienza”

  • Corso di laurea in Archivistica e biblioteconomia (LM-5)

Insegnamento di Archivistica generale e storia degli archivi, 72 ore, 12 CFU (Giovanni Paoloni)

Il corso ha l’obiettivo di sviluppare una matura consapevolezza dei principali aspetti teorici e metodologici della disciplina archivistica, soprattutto per quanto riguarda la conservazione e valorizzazione degli archivi storici. Intende inoltre fornire le conoscenze storiche relative sia all’evoluzione del concetto di archivio sia allo sviluppo della disciplina archivistica nel corso dei secoli fino a giungere all’attuale struttura dei sistemi archivistici nazionali e internazionali.

Insegnamento di Archivistica speciale, 36 ore, 6 CFU (Beatrice Romiti)

Il corso illustrerà le origini, i principi lo sviluppo e la relativa gestione di diverse tipologie di archivi. Le attività dei diversi soggetti produttori verranno esaminate, confrontate e rapportate alla normativa vigente per la gestione degli stessi. e le definizioni di base dell’archivistica in riferimento sia alla fase di formazione dell’archivio sia a quella storica, che ai riferimenti normativi, l’analisi delle funzioni esercitate, le metodologie di riordino e descrizione archivistica. Gli archivi presi in esame sono quelli del Ministero dell’interno (Archivio Centrale dello Stato), delle Regioni, delle Province, dei Comuni, dei Giusdicenti di antico regime, delle Università degli Studi, delle Camere di commercio, delle istituzioni benefiche e assistenziali, degli ospedali e delle strutture sanitarie, dei privati (famiglie, persone, imprese, partiti politici, sindacati, musicisti) e delle parrocchie. In riferimento alle problematiche relative agli archivi storici, i temi affrontati sono: il metodo storico, problemi di terminologia, ordinamento e descrizione, lo sviluppo degli standard internazionali, i sistemi archivistici e l’applicazione delle tecnologie informatiche e telematiche al lavoro di descrizione e comunicazione degli archivi storici. Sono previste esercitazioni pratiche da concordare con il docente e visite guidate.

Insegnamento di Gestione documentale, 36 ore, 6 CFU (Giovanni Michetti)

Il corso indaga e illustra i concetti, i principi e gli strumenti della gestione documentale, fornendo le conoscenze necessarie per comprendere i processi di formazione e gestione dell’archivio corrente e dell’archivio di deposito. In particolare, il corso affronta i seguenti temi: concetti fondamentali dell’archivistica; registrazione di protocollo; classificazione; fascicolazione/aggregazione; organizzazione dei flussi documentali; scarto; conservazione; strumenti metodologici e operativi per la gestione documentale

  • Corso di laurea in Editoria e scrittura (LM-19)

Insegnamento di Storia dell’editoria, 36 ore, 6 CFU (Giovanni Paoloni)

Il corso fornisce una introduzione alla storia, alle funzioni, all’evoluzione dell’editoria dall’invenzione della stampa ad internet. Tecniche e ambiti di produzione, circolazione, fruizione, conservazione (e distruzione) delle scritture librarie e documentarie, dalla scrittura a mano alle moderne tecnologie.

  • Corso di laurea in Fashion Studies (LM-65)

Insegnamento di Fashion archives, 36 ore, 6 CFU (Beatrice Romiti)

Il corso illustrerà le origini, i principi  lo sviluppo e la relativa gestione di diverse tipologie di archivi. Le attività dei diversi soggetti produttori verranno esaminate, confrontate e rapportate alla normativa vigente per la gestione degli stessi, e le definizioni di base dell’archivistica in riferimento sia alla fase di formazione dell’archivio sia a quella storica, che ai  riferimenti normativi, l’analisi delle funzioni esercitate, le metodologie di riordino e descrizione archivistica. Gli archivi presi in esame sono quelli legati al mondo della moda.  In riferimento alle problematiche relative agli archivi storici, i temi affrontati sono: il metodo storico, problemi di terminologia, ordinamento e descrizione, lo sviluppo degli standard internazionali, i sistemi archivistici e l’applicazione delle tecnologie informatiche e telematiche al lavoro di descrizione e comunicazione degli archivi storici.

  • Corso di laurea in Filologia moderna (LM-14)

Insegnamento di Archivistica, 36 ore, 6 CFU (Giovanni Paoloni)

Il corso ha l’obiettivo di sviluppare una matura consapevolezza dei principali aspetti teorici e metodologici della disciplina archivistica, soprattutto per quanto riguarda la conservazione e valorizzazione degli archivi storici. Intende inoltre fornire le conoscenze storiche relative sia all’evoluzione del concetto di archivio sia allo sviluppo della disciplina archivistica nel corso dei secoli fino a giungere all’attuale struttura dei sistemi archivistici nazionali e internazionali.

  • Corso di laurea in Musicologia (LM-45)/Corso di laurea in Archeologia (LM-2)

Insegnamento di Archivistica generale, 36 ore, 6 CFU (Beatrice Romiti)

Durante il corso verranno affrontati i seguenti argomenti: il concetto di archivio, i soggetti produttori,  l’archivio corrente, i titolari, i protocolli e altri strumenti di gestione, il vincolo archivistico, il documento archivistico, l’unità documentale, i fascicoli e le serie, i documenti archivistici su supporto elettronico, gli archivi di deposito, gli archivi storici; gli strumenti di ricerca dall’elenco all’ inventario analitico; la descrizione archivistica nella tradizione italiana e nel dibattito internazionale (ISAD e ISAAR), le principali fonti musicali loro utilizzazione.

  • Corso di laurea in Scienze storiche, medioevo, età moderna, età contemporanea (LM-84)

Insegnamento di Archivistica contemporanea, 36 ore, 6 CFU (Giovanni Michetti)

Il corso indaga e illustra i concetti, i principi e gli strumenti della gestione documentale, fornendo le conoscenze necessarie per comprendere i processi di formazione e gestione dell’archivio corrente e dell’archivio di deposito. In particolare, il corso affronta i seguenti temi: concetti fondamentali dell’archivistica; registrazione di protocollo; classificazione; fascicolazione/aggregazione; organizzazione dei flussi documentali; scarto; conservazione; strumenti metodologici e operativi per la gestione documentale.

Insegnamento di Archivistica generale, 36 ore, 6 CFU (Giovanni Paoloni)

Il corso, con andamento monografico, sarà dedicato alla presentazione delle diverse tipologie di archivio e all’approfondimento delle modalità di approccio alla documentazione e alla sua valorizzazione.

 

Università degli Studi di Roma Tre

  • Corso di laurea in Scienze storiche, del territorio e per la cooperazione (LM-42)

Insegnamento di Archivistica digitale, 36 ore, 6 CFU (Michele Di Sivo)

  • Corso di laurea in Storia e società (LM-84)

Insegnamento di Archivistica, 36 ore, 6 CFU (Raffaele Pittella)

Il corso si propone di fornire le conoscenze teoriche di base sugli archivi nella fase della loro formazione, nonché sul trattamento degli archivi storici, collegando i principi della tradizione archivistica al nuovo contesto determinato dall’evoluzione delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione. Offre inoltre un’occasione di contatto con la documentazione storica sia come primo approccio ai problemi della ricerca storica in archivio. Il corso inoltre si propone di far conoscere l’evoluzione storica dell’archivio come istituto o dell’archivistica intesa non solo come sistema di principi teorici ma anche come tradizione materiale di organizzazione e conservazione della documentazione e di affinare la conoscenza dei meccanismi di produzione dei documenti e di verificare le tappe evolutive della normativa di tutela sviluppatesi nel tempo.

 

Università degli Studi di Salerno

  • Corso di laurea in Gestione e conservazione del patrimonio archivistico e librario (LM-5)

Insegnamento di Archivistica speciale, 45 ore, 9 CFU (Raffaella Zaccaria)

Scopo del corso è quello di offrire una conoscenza approfondita delle istituzioni e della relativa documentazione, con particolare riferimento alle magistrature centrali e periferiche degli antichi stati preunitari, agli archivi degli enti pubblici territoriali, agli archivi provati di origine familiare e agli archivi ecclesiastici.

 

Università degli Studi di Siena

  • Corso di laurea in Storia dell’arte (LM-89)/Corso di laurea in Storia e filosofia (LM-78/LM-84)

Insegnamento di Archivistica, 36 ore, 6 CFU (Stefano Moscadelli)

Partendo da alcuni concetti generali che sono alla base della disciplina, si considererà come essi si siano modificati e adeguati alle tendenze storiografiche, o come di contro le abbiano influenzate. Si analizzeranno nel dettaglio i sistemi di formazione e trasmissione di archivi pubblici, privati ed ecclesiastici, tenendo sempre presente la loro utilizzazione nella produzione storiografica dall’età moderna a quella contemporanea. In una seconda fase, allo scopo di avvicinare gli studenti alla conoscenza diretta degli archivi, si procederà a visitare alcuni luoghi di conservazione e ad analizzare i mezzi di corredo disponibili.

Insegnamento di Archivistica generale, 36 ore, 6 CFU (Antonella Moriani)

Durante il corso saranno affrontati i principi e le definizioni di base dell’archivistica, e la loro evoluzione in riferimento sia alla fase di formazione dell’archivio (il documento archivistico, la natura dell’archivio, i soggetti produttori, le fasi di gestione, la selezione, i principali riferimenti normativi) sia a quella storica (il metodo storico, ordinamento e descrizione, lo sviluppo degli standard internazionali di descrizione, i sistemi archivistici). Si farà riferimento alle caratteristiche dell’attuale sistema nazionale per la conservazione degli archivi storici e ai nuovi modelli organizzativi di concentrazione archivistica presenti in Italia.

 

Università degli Studi di Torino

  • Corso di laurea in Scienze storiche (LM-84)

Insegnamento di Scienze documentarie mod. 1, 36 ore, 6 CFU (Maurizio Vivarelli, Leonardo Mineo)

Gli argomenti trattati nel corso sono finalizzati a garantire la acquisizione di competenze significative in relazione alle finalità generali del percorso formativo in ambito storico, con riferimento specifico alla storia della lettura, presa in esame nelle sue relazioni con l’ambito più generale della storia della cultura. In particolare il corso prende in esame alcune caratteristiche della storia della lettura a Torino, nella prima età moderna e nel periodo collegato alla nascita della biblioteca civica.

Insegnamento di Strumenti, fonti e metodi della ricerca storica, 36 ore, 6 CFU (Maurizio Vivarelli, Antonio Chiavistelli, Antonio Olivieri, Leonardo Mineo)

Il corso ha per oggetto le problematiche riguardanti l’uso delle diverse tipologie di fonti e strumenti necessari per la ricerca storica, da un punto di vista metodologico ad applicativo. Verranno dunque in primo luogo esaminate alcune questioni teoriche, che riguardano le relazioni tra il concetto di ‘dato’, di ‘informazione’, e di ‘documento’, i principi connessi alla organizzazione delle informazioni nelle biblioteche e negli archivi, fisici e digitali, le trasformazioni in atto della struttura dei documenti in ambiente digitale. Successivamente verranno presentate e discusse le specifiche questioni riguardanti le principali caratteristiche delle diverse tipologie di fonti relative in particolare ai campi della storia medievale, moderna e contemporanea, utilizzando documenti su registro tardomedievali (sec. XIII-XIV), fonti archivistiche in Europa nella prima età moderna; fonti per la storia religiosa, fonti letterarie e trattatistica dell’età moderna; fonti a supporto della ricerca storica in età contemporanea.

 

Università degli Studi di Trento

  • Corso di laurea in Arte (LM-89)

Insegnamento di Metodologie della ricerca storica, 30 ore, 6 CFU (Andrea Giorgi)

Lettere e carte da tenere. Il fondo Margherita Sarfatti nellArchivio del 900 del Mart (1897-1961).
Il modulo ha lo scopo d’introdurre allo studio del carteggio di Margherita Sarfatti, rilevante personalità della cultura italiana della prima metà del Novecento. Una prima serie di lezioni verterà sulle potenzialità di tale carteggio come fonte per la storia dell’arte e in particolare per la ricostruzione dellambiente socio-culturale in cui operarono alcuni tra i principali esponenti delle avanguardie artistiche italiane, e, sino al ‘ritorno all’ordine’ post-bellico e alla nascita del gruppo del Novecento (1922). Sullo sfondo, le trasformazioni conosciute dal contesto politico e sociale italiano tra letà giolittiana e laffermazione del fascismo. Ulteriori lezioni, a carattere seminariale, saranno dedicate all’esame diretto dei carteggi e, in particolare, alle modalità di trattamento della documentazione archivistica a scopo di trascrizione ed edizione critica.

 

Università degli Studi di Venezia “Ca’ Foscari”

  • Corso di laurea in Storia dal medioevo all’età contemporanea (LM-84)

Insegnamento di Sistemi di gestione del patrimonio archivistico, 30 ore, 6 CFU (Claudia Salmini)

Approfondimento dei concetti fondamentali dell’archivistica, dei metodi di gestione e conservazione del patrimonio archivistico, nonché della trasmissione e comunicazione delle informazioni archivistiche e della descrizione archivistica; dell’applicazione delle tecniche informatiche al mondo degli archivi, degli interventi di automazione nel settore degli archivi storici e della comunicazione delle informazioni nell’ambito documentario alla luce degli standard nazionali e internazionali esistenti nel settore e dei principali sistemi informativi.

  • Corso di laurea in Storia e gestione del patrimonio archivistico e bibliografico (LM-5)

Insegnamento di Archivistica speciale, 30 ore, 6 CFU (Mario Brogi)

Il corso si propone di fornire: la conoscenza dei criteri di ordinamento e inventariazione del materiale archivistico; la conoscenza delle principali tipologie documentarie prodotte e conservate dalle istituzioni pre e post unitarie; la capacità nonché l’abilità di applicare i metodi di ordinamento e inventariazione del materiale archivistico.

Insegnamento di Sistemi di gestione del patrimonio archivistico, 30 ore, 6 CFU (Claudia Salmini)

Insegnamento di Sistemi di gestione documentale, 30 ore, 6 CFU (Giorgetta Bonfiglio-Dosio)

Il corso intende far acquisire le metodologie archivistiche per la progettazione, creazione, mantenimento, conservazione, uso di sistemi di gestione documentale in organizzazioni pubbliche e private.

Insegnamento di Storia degli archivi, 30 ore, 6 CFU (Andrea Desolei)

Obiettivo principale dell’insegnamento è delineare la fisionomia dell’attuale patrimonio archivistico come si è venuto formando nel corso dei secoli attraverso l’evoluzione degli archivi dall’antichità ai giorni nostri. Si evidenzieranno le diverse caratteristiche degli archivi in età antica, medievale, moderna e contemporanea, con particolare attenzione al caso italiano e veneto, accennando anche alle realtà archivistiche pre e post-scritturali.
Considerate inoltre le esigenze formative emerse dagli studenti degli anni precedenti – soprattutto quelli che non hanno sostenuto l’esame di Archivistica generale nel corso triennale, ma non solo – si ritiene necessario fornire preliminarmente al corso i concetti base dell’archivistica, senza i quali non sarebbe altrimenti possibile comprendere i passaggi chiave della storia degli archivi.

 

Università degli Studi di Verona

  • Corso di laurea in Arte (LM-89)/Corso di laurea in Scienze storiche (LM-84)

Insegnamento di Archivistica I, 60 ore, 12 CFU (Andrea Giorgi; Roberta Giovanna Arcaini)

Parte A (Andrea Giorgi): “Lettere e carte da tenere”. Il fondo Margherita Sarfatti nell’Archivio del ‘900 del Mart (1897-1961).
Il modulo ha lo scopo d’introdurre allo studio del carteggio di Margherita Sarfatti, rilevante personalità della cultura italiana della prima metà del Novecento. Una prima serie di lezioni verterà sulle potenzialità di tale carteggio come fonte per la storia dell’arte e in particolare per la ricostruzione dell’ambiente socio-culturale in cui operarono alcuni tra i principali esponenti delle avanguardie artistiche italiane, sino al ‘ritorno all’ordine’ post-bellico e alla nascita del “gruppo del Novecento” (1922). Sullo sfondo, le trasformazioni conosciute dal contesto politico e sociale italiano tra l’età giolittiana e l’affermazione del fascismo. Ulteriori lezioni, a carattere seminariale, saranno dedicate all’esame diretto dei carteggi e, in particolare, alle modalità di trattamento della documentazione archivistica a scopo di trascrizione ed edizione critica.
Parte B (Roberta Giovanna Arcaini): “Un bene diffuso d’insospettata ricchezza”: gli archivi scolastici.
Oltre a testimoniare l’attività didattica ed educativa svolta nel tempo dalle differenti istituzioni e realtà ad essa dedicate, gli archivi scolastici costituiscono fonti di notevole interesse per numerosi ambiti di ricerca. I cambiamenti sociali, economici, come pure quelli politici ed istituzionali possono essere conosciuti ed approfonditi da chi consulti e studi la documentazione, di diverse tipologie, contenuta in tali archivi. Il corso mira a presentare gli strumenti archivistici, sia cartacei sia digitali, e ad offrire un metodo di ricerca per svolgere studi a partire dalla documentazione conservata negli archivi scolastici.

Insegnamento di Paleografia e archivistica, 60 ore, 12 CFU (Massimiliano Bassetti)

Il modulo intende mettere i frequentanti in condizione di datare, leggere, interpretare ed esaminarle principali forme di testimonianze manoscritte in alfabeto latino (librarie, documentarie, epigrafiche) dell’età classica, del tardo antico e dell’alto Medioevo. Approfondire la conoscenza di alcune categorie di archivi e/o di tipologie documentarie in rapporto all’abiente di formazione, agli assetti burocratico-istituzionali e al quadro normativo di riferimento.

 

Università degli Studi di Udine

  • Corso di laurea in Italianistica (LM-14)

Insegnamento di Archivistica digitale, 60 ore, 12 CFU (Dimitri Brunetti)

Il corso si propone di far conoscere i modelli di applicazione delle tecnologie e illustrare gli strumenti digitali per la gestione del patrimonio documentario storico e contemporaneo. La prima parte del corso avrà i seguenti contenuti: Introduzione all’archivistica; L’archivio e le sue ripartizioni: corrente, di deposito e storico; La normalizzazione descrittiva delle unità archivistiche (standard , raccomandazioni e linee guida); L’archivio ibrido e multitipologico; Applicativi e strumenti per la descrizione; La digitalizzazione dei beni culturali; Modelli di pubblicazione e valorizzazione; L’organizzazione dell’amministrazione archivistica in Italia; Le risorse archivistiche in rete: progetti nazionali e regionali, i portali SAN; La ricerca, accesso e consultabilità; La Dichiarazione universale degli archivi; I codici deontologici. La seconda parte del corso svilupperà i seguenti contenuti: La Pubblica Amministrazione digitale (l’Agenda digitale italiana e la strategia per la crescita, la Carta della cittadinanza digitale, il quadro normativo, il Codice dell’amministrazione digitale, il Piano per l’informatica nella PA, le Regole tecniche e le Linee guida Agid); Gli strumenti della PA digitale (il documento informatico, le firme elettroniche e la firma digitale, la posta elettronica certificata, gli indici dei domicili digitali); La gestione dei documenti informatici nella PA digitale (il modello organizzativo, il responsabile della trasformazione digitale, il protocollo informatico, il fascicolo elettronico, il Manuale di gestione); La conservazione dei documenti digitali e la sicurezza nella PA digitale (il responsabile della conservazione, il sistema di conservazione dei documenti informatici, il Manuale di conservazione); Attività laboratoriale incentrata sull’utilizzo di strumenti informatici per la descrizione archivistica (Mèmora, Archivista ecc.).